Oggi ho deciso che voglio toccare il cielo con un  dito, ho voglia di provare un’esperienza nuova e adrenalinica mai fatta prima, la Skyway Monte Bianco, ovvero la funivia più alta d’Europa. Quindi… organizziamo innanzi tutto la logistica… partenza da Concorrezzo con i soci del trekking ore 6.00… Sveglia ore 4.00 del mattino!!! Tanto so benissimo che la montagna le vale tutte le sveglia all’alba, lo spettacolo che è in grado di regalare emoziona e rimane nel cuore per sempre. Quindi alle 9.00 circa siamo già a Courmayeur un pò assonnati ma tutti pronti e carichi per iniziare la nostra avventura. Il gruppo è variegato, composto da sciatori, ciaspolatori e persino qualche temerario che dopo la Skyway affronterà la discesa da sci alpinista con la guida. L’itinerario che scelgo è appunto la Skyway salita e discesa con successiva passeggiata nella vicina Val Ferret, altra perla di Courmayeur.

Skyway Monte Bianco: informazioni tecniche

La Skyway Monte Bianco è stata inaugurata nel 2015 per sostituire la vecchia funivia realizzata tra il 1948 ed il 1958, arrivata ormai alla fine della sua “vita” tecnica. Dal momento che il panorama sul Monte Bianco e sulle vette circostanti è considerato la “nona meraviglia del mondo”, la funivia è stata progettata in modo che i passeggeri possano godersi lo spettacolo a 360° senza perdersi nulla, infatti la sua particolarità è quella di girare su se stessa. La Skyway è composta da 3 stazioni: Courmayeur/The Valley a 1.300 mt., ovvero la partenza, Pavillon/The Mountain una tappa intermedia a 2.173 mt. ed infine Punta Helbronner/The Sky ovvero la tappa finale, il punto più alto a 3.466 metri di altezza. Anche l’architettura è stata studiata ad hoc: le strutture in ferro sono completate da ampie vetrate che permettono ai visitatori di vedere il panorama circostante. In questo modo gli edifici si integrano perfettamente con la natura e l’impatto ambientale è praticamente nullo.

veduta della stazione Courmayeur The Valley, sullo sfondo il Monte Bianco, COurmayeur, Valle d'Aosta



ombra proiettata sulla neve di una cabina girevole della Skyway Monte Bianco, Courmayeur, Valle d'Aosta

Skyway experience: una salita mozzafiato

Il panorama che si può ammirare dalla Skyway è qualcosa di inimmaginabile. Una finestra sulle Alpi, alte vette innevate, cime montuose, montagne e montagne ovunque, basta sgranare gli occhi e tutto diventa magia. La funivia sale velocemente ma, come dicevo, grazie al suo moto rotatorio permette una visuale a 360°. Noi la facciamo tutta d’un fiato, non vediamo l’ora di arrivare a Punta Helbronner per poter godere della vista fantastica. La struttura di Punta Helbronner/The sky è molto bella anche internamente, le grandi vetrate permettono di ammirare il panorama e di realizzare foto fantastiche di grande impatto visivo. Per chi volesse fermarsi per una pausa sono a disposizione bar e ristorante e persino una sala cinema. Noi siamo letteralmente rapiti dalle Alpi e dopo aver scattato una miriade di foto, ci soffermiamo ad osservare dei grandi quarzi in esposizione custoditi in teche di vetro.

panorama sul Monte Bianco dall'interno della stazione di Punta Helbronner, particolare della vetrata, Courmayeur, Valle d'Aosta



un partcolare della stazione di Punta Helbronner, Skyway Monte Bianco, Courmayeur, Valle d'Aosta