ITA : La nostra vacanza in Sicilia è ormai giunta al termine ma non possiamo certo lasciare l’isola senza aver prima visitato la Riserva Naturale dello Zingaro, un luogo magico, dove natura incontaminata e panorami da favola ci aspettano. Da Macari impieghiamo circa una ventina di minuti per raggiungere l’ingresso della riserva. Per potervi accedere è necessario pagare il biglietto, il costo per gli adulti è di € 5,00. Parcheggiata l’auto si prosegue a piedi, scegliamo di percorrere il sentiero più semplice, ovvero quello che costeggia il mare, così strada facendo avremo la possibilità di accedere direttamente alle splendide calette. Dall’ingresso Nord ovvero quello di San Vito Lo Capo la prima spiaggia che si incontra è Cala Tonnarella che ci mostra il suo mare caraibico e le sue rocce bianche che la circondano. Niente male come inizio!..

ENG : Our holiday in Sicily is coming to an end but we certainly cannot leave the island without visiting Lo Zingaro Nature Reserve, a magical place, where unspoiled nature and fabulous views await us. From Macari it takes about twenty minutes to reach the entrance of the reserve. To access it you need to pay a ticket, the cost for adults is € 5.00. Once the car is parked we continue on foot, choosing to follow the simplest path, the one that runs along the sea. Along the way we will have the opportunity to access directly to the splendid bays. From the northern entrance, the one of San Vito Lo Capo, the first beach you meet is Cala Tonnarella which shows us its Caribbean sea and its white rocks all around. Not a bad start!..

Basecamp for one day: Cala Marinella

ITA : Scegliamo di fermarci quando raggiungiamo la terza caletta, si… ci piace! Il paesaggio si replica, acqua cristallina e ciottoli bianchi in abbondanza, la bellezza qui di certo non manca. Decidiamo che Cala Marinella sarà il nostro campo base per oggi, ci accampiamo qui con il nostro ombrellone ed i nostri zaini, ma continueremo comunque a spostarci all’interno della riserva. Primo step, un bel bagno rigenerante: fa davvero molto caldo, il mare è troppo bello e non possiamo di certo farlo aspettare. La Riserva dello Zingaro è un luogo adatto a grandi e piccini e si presta a numerose attività, ce n’è per tutti i gusti: ci si può rilassare in spiaggia, intraprendere svariati trekking e persino visitare dei musei: all’interno della riserva si trovano infatti il Museo Naturalistico, il Museo delle Attività Marinare ed il Museo della Civiltà Contadina. Insomma, c’è un bel da fare!

ENG : We choose to stop when we reach the third bay, yes … we like it! The landscape is replicated, crystal clear water and white pebbles in abundance, there is certainly plenty of beauty here. We decide that Cala Marinella will be our basecamp for today, we camp here with our beach umbrella and our backpacks, but we will continue to move within the reserve anyway. First step, a nice regenerating swim: it’s really very hot, the sea is too beautiful and we certainly can’t keep it waiting. Lo Zingaro Reserve is a place suitable for young and old and ideal for many activities, there is something for every taste. You can relax on the beach, undertake various trekking and even visit museums: inside the reserve in fact there are different museums, the Naturalistic Museum, the Museum of Maritime Activities and the Museum of Rural Life. In short, there is a lot to do!

Scorcio di Cala Marinella

Journey into prehistory, cave of Uzzo

ITA : Dopo esserci rigenerate grazie ad un bel tuffo, decidiamo di proseguire il nostro trekking all’interno della riserva per conoscerla un pò meglio. Da cala Marinella camminiamo circa 15 minuti e ci troviamo dinanzi ad una maestosa grotta, che ci colpisce immediatamente per la sua grandezza e per i suoi colori. Si tratta di Grotta dell’Uzzo, profonda 45 mt. e larga 50, caratterizzata da rocce variopinte che presentano striature bianche nere e marroni. Questo luogo rappresenta uno dei più importanti siti preistorici di tutta la Sicilia, in quanto vi sono stati ritrovati al suo interno resti umani risalenti a circa 10.000 anni fa e non solo, anche resti animali di rinoceronti, leoni e mammuth risalenti ad epoca ancora precedente. Sulle pareti sono stati rinvenuti una serie di incisioni e graffiti visibili ad occhio nudo. Ecco dove hanno vissuto i nostri antenati, ne abbiamo le prove!

ENG : After a refreshing nice dip, we decide to continue our trekking inside the reserve to know it a little better. From Cala Marinella we walk about 15 minutes and we find ourselves in front of a majestic cave, which strikes us immediately for its size and for its colors. This is cave of Uzzo, 45 meters deep and 50 wide, characterized by colorful rocks, with white black and brown streaks. This place represents one of the most important prehistoric sites in all of Sicily, human remains dating back 10.000 years ago have been found here. Also animal remains of rhinos, lions and mammoths dating back to an earlier period have been found here. A series of engravings and graffiti visible to the naked eye have been discovered on the walls. That’s where our ancestors lived, we have proof of that!

Grotta dell'Uzzo

Lo Zingaro nature reserve, bays and cliffs overlooking the sea

ITA : Lasciata la Grotta dell’Uzzo, proseguiamo verso l’ingresso sud, ovvero Scopello in modo da completare l’itinerario. Il tragitto che collega San Vito lo Capo a Scopello è di circa 7 km ed è percorribile solo a piedi, non ci sono strade carrozzabili che uniscono le due località. Questo perchè negli anni 70-80 grazie ad una massiccia protesta da parte di numerose associazioni naturalistiche che riuscirono ad interrompere il progetto di una strada litoranea iniziato nel ’76, si ottenne l’istituzione della Riserva dello Zingaro. Le calette paradisiache continuano a stupirci (in totale sono 7), la natura selvaggia e le scogliere a picco sul mare rapiscono i nostri sguardi. Anche il trekking è rilassante, un susseguirsi di lievi saliscendi che regalano panorami mozzafiato. Qui gli scatti sono d’obbligo non vogliamo certo dimenticarci la bellezza di un posto simile.

ENG : Leaving the cave of Uzzo, we continue towards Scopello, the south entrance, in order to complete the itinerary. The route that connects San Vito lo Capo to Scopello is about 7 km and can be traveled only on foot, there are no driveways that connect the two locations. This is because in the 70-80s, thanks to a massive protest by numerous naturalistic associations that managed to interrupt the project of a coastal road started in ’76, the institution of the Zingaro Reserve was obtained. The paradisiacal bays are amazing (in total there are 7), the wild nature and the cliffs overlooking the sea captivate our eyes. Even the trekking is relaxing, a succession of some ups and downs that offer breathtaking views. Here the shots are a must, we certainly don’t want to forget the beauty of such a place.

Cala Berretta


Veduta dalla Riserva dello Zingaro